5 motivi per cui la sigaretta elettronica è meglio di quella tradizionale

Torna a BLOG
5 motivi per cui la sigaretta elettronica è meglio di quella tradizionale

5 motivi per cui la sigaretta elettronica è meglio di quella tradizionale

Fumare è un po’ il vizio e la passione di moltissime persone, che ogni giorno spendono decine, centinaia o migliaia di euro per comprare la loro marca preferita di sigarette.
Il problema però è che le sigarette fanno male, e alla lunga possono provocare malattie, anche piuttosto gravi per la salute.
Negli ultimi anni è stata introdotta la sigaretta elettronica, un’alternativa più salutare e gustosa rispetto alle normali sigarette di tabacco e nicotina. Questo nuovo modo di fumare è diventata una vera e propria moda diffusa in tutto il mondo. Ma perché la sigaretta elettronica è meglio di quella tradizionale?

Che cos’è la sigaretta elettronica

La sigaretta elettronica è un dispositivo nato con lo scopo di fornire un’alternativa alle normali sigarette, realizzate con tabacchi lavorati, e con l’obiettivo di diminuire la dipendenza dal fumo.
Con la sigaretta elettronica si mimano i gesti che si compiono con le sigarette normali, ma con la differenza che invece di inalare sostanze bruciate dalla combustione, si aspira un liquido, vaporizzato tramite scarica elettrica, meno dannoso per la salute umana e ambientale.
Il liquido che viene aspirato è solitamente contenuto in delle cartucce apposite, ed è un composto chimico formato da acqua, glicole propilenico, glicerolo, aromi, e nicotina in dosi variabili tra 6 e 24 grammi.
Le sigarette elettroniche funzionano a batteria e tramite il calore prodotto dall’atomizzatore, cioè il dispositivo interno che riscalda il liquido, l’utilizzatore della sigaretta elettronica può aspirare i vapori aromatizzati così prodotti, proprio come se stesse fumando una normale sigaretta.

Dove si possono e dove non si possono fumare le sigarette elettroniche

Come per le normali sigarette, anche quelle elettroniche sono regolamentate da specifiche leggi, che determinato a chi possono essere vendute, e quali sono i luoghi dove è possibile fumarle senza incorrere in sanzioni.
Inizialmente si pensava che data la loro scarsa tossicità le sigarette elettroniche potessero essere fumate ovunque. Attualmente le cose sono un po’ cambiate, e sono stati definiti in maniera più specifica i luoghi dove possono essere consumate.
Non vige nessun divieto di usare le sigarette elettroniche all’interno di uffici, luoghi pubblici, cinema, ristoranti e mezzi pubblici, dove invece c’è il divieto di fumare sigarette normali.
Mentre non è possibile farne uso in luoghi particolari come locali chiusi, scuole statali e paritarie, comunità di recupero, istituti di correzione minorile, centri per l’impiego e formazione professionale.
Anche Nuovo Trasporto Viaggiatori, Trenitalia e Trenold hanno vietato l’uso della sigaretta elettronica, non di meno compagnie aeree quali Alitalia, AirFrance, Easy Jet e Ryanair non consentono di fumare a bordo, a meno che non si tratti di sigarette elettroniche che non producono vapore, lasciando in ogni caso la decisione al comandante di decidere se consentirne l’utilizzo o meno.

5 motivi per cui la sigaretta elettronica è meglio di quella tradizionale

L’utilizzo della sigaretta elettronica è indubbiamente molto più vantaggioso rispetto alle normali sigarette, possiamo elencare almeno 5 motivazioni che ci portano a confermare questa affermazione.
1. La sigaretta elettronica si può fumare ovunque, o perlomeno nella maggior parte dei luoghi. Difatti la quasi totale assenza di tossicità della sigaretta elettronica non la rende fastidiosa e nociva per la salute umana. Anche i non fumatori non ne risentono e producendo vapori aromatizzati non c’è il rischio di rendere l’aria salubre e pesante, come invece avviene per le sigarette classiche, il cui fumo, oltre che fastidioso, è anche nocivo.
2. Non fa male, o perlomeno fa meno male di quelle tradizionali. Anche se non sono stati fatti ancora studi approfonditi, sembrerebbe che la sigaretta elettronica riduca il rischio di cancro e altre malattie del 99%. Difatti i vapori aspirati sono dovuti ad un processo di riscaldamento del liquido per mezzo di elettricità, totalmente differente dalle sigarette con tabacco che invece bruciando, oltre a produrre fumo creano anche dei residui catramosi che spesso intaccano i polmoni, rivelandosi quindi estremamente nocivi.
3. Costa meno delle sigarette tradizionali, e a parte le batterie e la ricarica di liquido, possono durare molto di più, abbattendo molti costi e spese giornaliere che i fumatori incalliti sostengono.
4. La sigaretta elettronica è ormai uno status symbol, difatti come avveniva molti anni fa per le normali sigarette, adesso quelle elettroniche sono entrate a far parte del quotidiano, diventando quel fenomeno culturale e di tendenza a cui la maggior parte delle persone si sta adeguando con sempre più piacere.
5. Hanno inoltre il vantaggio che nessuno può scroccarle. Difatti le sigarette elettroniche sono estremamente personali, ognuna ha un bocchino intercambiabile che ogni possessore custodisce gelosamente, inoltre avendo la possibilità di scegliere fra più fragranze, non è detto che le altre persone abbiano i nostri stessi gusti.
Insomma a conti fatti le sigarette elettroniche sono meglio di quelle tradizionali sotto moltissimi aspetti.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a BLOG