Aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising

Torna a BLOG
negozio di sigarette elettroniche

Aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising

L’apertura di un negozio di sigarette economiche deve essere valutata nei minimi particolari prima di essere definitivamente stabilita. Bisogna saper scegliere le modalità, i tempi e i costi relativi all’avvio di un’attività imprenditoriale così elaborata. Sono sufficienti poche e semplici scelte azzeccate per rendere un esercizio commerciale del genere estremamente redditizio per un arco di tempo elevato.
Entrando nei particolari, in questo caso scopriamo insieme come aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising. Un’opportunità di questo tipo presenta numerosi vantaggi e qualche piccola controindicazione. Mettiamo a confronto i pro e i contro e vediamo come ci si deve muovere in tale ambito.

Cos’è e come funziona la formula del franchising

Prima di scoprire come aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising, è necessario sapere cosa sia quest’ultimo. Stiamo parlando di una moderna formula di affiliazione commerciale, che prevede una collaborazione diretta fra due soggetti differenti. Il primo corrisponde al franchisee o affiliato, mentre il secondo è il franchisor o affiliante. Il primo sceglie di stringere una partnership commerciale con il secondo, con la chance di usufuire di una serie di diritti economici e commerciali. Al tempo stesso, però, deve sottostare ad una sequenza di doveri da rispettare assolutamente per evitare che il rapporto di collaborazione termini bruscamente. L’imprenditore che sceglie di aprire l’attività in franchising viene affiancato passo dopo passo nella formazione e nell’assistenza per fare in modo che l’attività possa rivelarsi più redditizia possibile. Con tale sistema, chi vuole intraprendere un nuovo esercizio commerciale può accedere ad una maggiore quantità di opportunità senza dover andare incontro a spese e fatiche eccessive. Questo discorso è ovviamente valido anche per coloro che intendono aprire un negozio di sigarette elettroniche mediante una tecnica così utilizzata e innovativa.

Vantaggi del franchising

In primo luogo, bisogna elencare una serie di vantaggi che possono caratterizzare chi decide di aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising. Ecco alcuni dei più sostanziali.

  • In primo luogo, chi si affida al franchising può ridurre al minimo i cosiddetti rischi di impresa, con la chance di entrare in un nuovo settore con maggiori opportunità di generare introiti.
  • Il secondo vantaggio è di natura economica, dato che le spese relative all’investimento iniziale vengono quasi del tutto abbattute e ci si può gettare in una nuova attività imprenditoriale con maggiori risorse finanziarie a propria disposizione.
  • Il terzo beneficio riguarda l’aspetto burocratico, con la prospettiva di non doversi occupare in prima persona di numerosi moduli e documenti da tenere d’occhio quando si avvia un’attività in proprio.
  • Al tempo stesso, è possibile usufruire di un’assistenza specializzata da parte del brand al quale ci si affilia, con la chance di muoversi in piena tranquillità e di essere seguiti passo dopo passo.
  • Infine, non si può lasciare in secondo piano un’iniezione positiva in materia di visibilità. Se ci si affida ad un franchisor molto conosciuto all’interno di una determinata zona, le probabilità di acquisire una quantità superiore di potenziali clienti aumentano.

Svantaggi del franchising

È vero che l’apertura di un negozio di eCigs in franchising presenta diversi elementi vantaggiosi. Non mancano, tuttavia, i possibili svantaggi ai quali si può andare incontro. Ecco alcuni dei principali.

  • Prima di tutto, bisogna tenere in seria considerazione una potenziale perdita di autonomia. Prima di intraprendere qualsiasi scelta, è necessario darne conto al franchisor, che potrebbe imporre una serie di limitazioni.
  • L’esclusiva territoriale potrebbe essere un grande freno alle ambizioni di chi apre un negozio di sigarette elettroniche in franchising. Diverse aziende possiedono più attività affiliate in un determinato territorio e tocca stare molto attenti.
  • Persino lo stile d’arredo deve essere scelto dalla cosiddetta casa madre, in numerosi casi. Di conseguenza, non si ha la libertà di rendere il locale a propria immagine e somiglianza, ma piuttosto bisogna sottostare ad una sequenza di disposizioni provenienti dall’alto.

Aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising: conviene o no?

In linea di massima, i motivi per aprire un negozio di sigarette elettroniche in franchising non mancano assolutamente. Ad ogni modo, prima di procedere ad un movimento del genere, è necessario valutare attentamente i pro e i contro e verificare le proprie esigenze specifiche. Chi si sa già muovere in maniera autonoma all’interno del settore delle eCig e dispone delle risorse economiche necessarie può farsi coraggio e tentare la carta dell’apertura autonoma. In questo modo, può agire senza alcun ordine dall’alto e fare soldi in piena libertà.
Ovviamente, coloro che non possiedono l’esperienza necessaria, o che comunque non hanno intenzione di investire un budget eccessivo, dovrebbero aprire l’attività in franchising e ridurre al minimo tempi e costi di gestione. Entrambe le scelte possono essere giuste per un verso o per un altro. Ciò che conta è sapere attentamente cosa si stia facendo e porre in evidenza tutti gli elementi che occorrono al fine di ottenere un buon ritorno economico.

Condividi questo post

Torna a BLOG