Dove si possono e dove non si possono fumare sigarette elettroniche

Torna a BLOG
Dove si possono e dove non si possono fumare sigarette elettroniche

Dove si possono e dove non si possono fumare sigarette elettroniche

La sigaretta elettronica oggi è un dispositivo che moltissime persone utilizzano ma in pochi riescono ad apprezzare al massimo le potenzialità che contraddistinguono questo semplice strumento.
Ecco tutto quello che bisogna conoscere in merito allo stesso, affinché si possa sfruttarlo correttamente, analizzando anche quali sono i luoghi dove si può fumare tale articolo.

Che cos’è la sigaretta elettronica

Prima di scoprire dove è possibile fumare la sigaretta elettronica e dove, invece, questa non può essere adoperata, è necessario capire di che cosa si tratti.
La sigaretta elettronica è un dispositivo il cui scopo è quello di sostituire completamente l’utilizzo della classica sigaretta: questo articolo, realizzato in diverse forme e dimensioni, è composto dal serbatoio, dove viene messo il liquido da svapare (visto che quando si usa le e-smoke non si utilizza il verbo fumare), dalla resistenza, il cui obiettivo è quello di scaldare il liquido facendo in modo che questo si tramuti in vapore, dalla batteria, che permette di dare il comando elettronico grazie al quale la resistenza si riscalda e dal beccuccio con l’aria, che consente di aspirare il vapore.

La sigaretta elettronica viene caricata tramite presa USB al computer oppure alla presa di corrente classica, anche se è sempre consigliato il primo metodo per caricarla completamente.
Pertanto la sigaretta elettronica è uno strumento che permette di svapare dei liquidi, tabaccosi o aromatizzati, contenenti un certo livello di nicotina, il cui obiettivo è dare la medesima sensazione di fumare una sigaretta classica.

Dove si può svapare e dove no

La sigaretta elettronica è spesso oggetto di una domanda ricorrente, ovvero dove è possibile utilizzarla e dove, invece, questo articolo viene visto come una sigaretta classica.
Nei luoghi all’aria aperta la sigaretta elettronica può essere utilizzata senza alcun problema, al contrario di quanto accade con quella classica dove, in alcuni casi come parchi oppure in spiaggia, il suo utilizzo sta divenendo sempre più limitato.

Ma non soltanto: anche nei locali pubblici è possibile sfruttare la sigaretta elettronica e concedersi una svapata.
Per esempio in una sala da bowling, al cinema oppure in altri luoghi come i supermercati, l’utilizzo della sigaretta elettronica non è vietato, specialmente se nella struttura sono presenti dei sistemi di aerazione che consentono la totale rimozione del vapore prodotto.

Se poi si parla di sigarette elettroniche che non producono vapore, questo dispositivo può essere sfruttato in ogni luogo, anche in quelli dove il modello classico di e-smoke viene vietato.

Infine occorre sottolineare come la sigaretta elettronica, oltre poter essere sfruttata presso le apposite rivendite, può essere adoperato anche nei mezzi di trasporto pubblici e privati.

Dove, la eCig, viene vietata.

Esistono però anche dei luoghi dove questo genere di dispositivo non viene accettato.
In questo caso non è però possibile fare una lista che sia completa e precisa dato che ogni esercente, proprietario di mezzi di trasporto o altra figura può decidere se accettare l’utilizzo della sigaretta elettronica oppure se vietarlo.
Questo significa sostanzialmente che, prima di svapare, è sempre bene informarsi se questo strumento può essere adoperato: occorre infatti sottolineare come alcuni luoghi possono essere frequentati da persone che hanno patologie come l’asma e quindi, anche il vapore, può essere sinonimo di fastidio per la loro salute.

I vantaggi dell’utilizzo della sigaretta elettronica

Infine bisogna anche parlare dei motivi per cui è consigliato utilizzare la sigaretta elettronica e mettere da parte quella classica.
In primo luogo la salute otterrà un grande beneficio, visto che questo dispositivo non arreca dei danni e comunque ne produce una quantità inferiore rispetto a quelli che possono essere riscontrati nel momento in cui si utilizza la classica sigaretta.

Il corpo e le labbra non vanno a diretto contatto con la nicotina, cosa che invece accade con la classica sigaretta: a meno che non accada di sporcarsi col liquido, il proprio corpo non entrerà mai a contatto con la sostanza nociva del liquido.

Anche sotto il profilo economico è possibile ottenere un grande vantaggio, visto che i liquidi hanno un prezzo contenuto: se questo costa 5 euro, il costo viene sostenuto ogni due o più giorni, a seconda di quanto si svapa mentre un pacchetto di sigarette potrebbe durare solamente un giorno, quindi il costo viene sostenuto quotidianamente.

Nessuna persona utilizzerà la propria sigaretta elettronica: al contrario di quanto accade con la classica sigaretta, dove spesso avviene la richiesta da parte di altre persone e il numero nel pacchetto diminuisce, la svapo non viene utilizzata da altre persone diverse dal proprietario della medesima.

Infine si tratta di uno strumento sicuro, semplice da utilizzare e di moda che consente di ottenere tutti gli altri pregi prima citati.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna a BLOG